Aceto Balsamico

Il re degli aceti - Aceto Balsamico Tradizionale
Qui puoi imparare tutto sul nobile aceto balsamico



Extravecchio

Che cosa significa extravecchio? Cosa si deve cercare quando si acquista un aceto balsamico con la denominazione extra vecchio?

Extravecchio , questo nome è sinonimo di prima classe di aceto balsamico di produzione tradizionale. Vecchio è italiano e significa "vecchio". Si tratta quindi di un aceto balsamico invecchiato quando una bottiglia porta questo nome. Poiché secondo le linee guida non è consentita un'età esatta sulle bottiglie e per l'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP esistono sostanzialmente solo due fasce di età, per la seconda fascia di età è stata decisa l'aggiunta: "extravecchio". La seconda fascia di invecchiamento è un aceto balsamico che viene tradizionalmente invecchiato per più di 25 anni in varie botti di legno e sotto l'aria calda di Modenalasciato evaporare. La consistenza di un extravecchio è quasi sempre sciropposa a causa del processo di evaporazione che richiede molti anni. Il suo sapore è solitamente sempre più dolce e spesso più intenso rispetto alla prima fascia di età.

L'aggiunta scritta "extravecchio" non deve necessariamente essere annotata sulla bottiglia , poiché il consorzio utilizza solo il tappo di quello sbagliato per fare una distinzione definitiva. Questo è nel colore " oro " per un extravecchio . Quindi, se acquisti un vero Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP con un tappo dorato e nella tipica forma a bottiglia (come illustrato), allora è un extravecchio. Se il cappello è rosso o color crema, è il primo stadio più giovane della maturità (12 anni).
Extravecchio - Aceto Balsamico Tradizionale Bompana
Immagine: ABTM Bompana Extravecchio - 25+

Lavoro di squadra :

Poiché questa parola è una creazione di parole che non è proprio nei dizionari italiani, ho dato un'occhiata più da vicino alle frequenze delle grafie. La variante scritta " extravecchio " supera nettamente la variante scritta " extra vecchio ". La parola è probabilmente basata sulla parola "extravergine", che è conosciuta da un buon olio d'oliva e sta per "non trattato, autoctono". Anche l'Acteto Balsamico Tradizionale non è trattato, essendo costituito esclusivamente da mosto d'uva concentrato.