Aceto Balsamico

Il re degli aceti - Aceto Balsamico Tradizionale
Qui puoi imparare tutto sul nobile aceto balsamico



Durata di conservazione dell'aceto balsamico

Quanto dura effettivamente l'aceto balsamico?

Un buon aceto balsamico di solito ha qualche anno per maturare. L'aceto scuro veniva conservato in botti di legno, che venivano esposte a un'ampia varietà di condizioni atmosferiche nelle cantine o nelle soffitte degli acetai, e vengono imbottigliate solo alla fine del processo di invecchiamento.

Periodo di validità dell'aceto balsamico e dell'aceto balsamico

A causa della sua acidità, l'aceto ha una durata pressoché illimitata, motivo per cui viene utilizzato anche per conservare altri alimenti come cetrioli, fagioli o peperoni. Il vero aceto balsamico tradizionale, da non confondere con un Aceto Balsamico di Modena o un condimento , di solito non ha una data di scadenza e se lo fa, è un massimo di 10 anni. Il regolamento dell'acetonon prevede una data di scadenza (BBD) per questo alimento, perché si presume che una bottiglia chiusa di aceto convenzionale possa essere conservata per almeno 10 anni. Se ora si considera che un vero aceto balsamico tradizionale è maturato in botte per 10 anni, si può immaginare che l'aceto balsamico difficilmente potrà mai andare a male in una bottiglia ermetica e sigillata. Attenzione , tuttavia, è prodotto industrialmente "Aceto Balsamico di Modena" o più economico sconto balsamico - senza "Aceto" sull'Ettiket- di solito è costituito da più ingredienti. La regola qui è che la data di scadenza può variare notevolmente. Di norma, è di circa 3 anni nello stato non aperto. La durata di conservazione limitata è spesso dovuta a addensanti, zuccheri aggiunti o altri additivi chimici. L'aceto puro da tavola o l'essenza di aceto viene addirittura utilizzato per combattere le muffe a causa della loro acidità, cioè contro le muffe, poiché le muffe vengono uccise dall'acido.


Tuttavia, l'aceto balsamico può anche "ribaltarsi"!
Se l'aceto viene tenuto aperto, può ribaltarsi. Tuttavia, anche con una bottiglia di aceto balsamico aperta, si può presumere che il contenuto si manterrà per molto tempo, poiché l'acido priva la maggior parte dei batteri della base della nutrizione. Se un vero aceto balsamico si ammuffisce, allora è la crema di lievito che si forma in superficie. Li puoi riconoscere dalla loro struttura pelosa, bluastra, da chiara a grigio chiaro. Da non confondere con la cosiddetta madre dell'acetoche forma un tappeto giallastro sull'aceto e nasce dai batteri dell'aceto e può essere utilizzato per ottenere nuovo aceto. Finora non ho visto alcun aceto a cui nessun additivo abbia formato un lievito cremoso. I lieviti Kahm sono spesso usati e mandami una foto a info@acetobalsamico.de se non sei sicuro!

La situazione è diversa con un aceto balsamico con aromi o altri additivicome amido di mais, glucosio o concentrato di succo d'uva. Questi svolgono un ruolo nella durata di conservazione e si può presumere che queste sostanze abbiano un forte effetto negativo sulla durata di conservazione dell'aceto. Gli additivi nell'aceto, in particolare amidi o zucchero o sostituti dello zucchero, significano che la data di scadenza viene spesso ridotta solo fino a due anni. Puoi vedere in questa immagine che aspetto ha un aceto balsamico economico ammuffito, dove il mosto d'uva non fermentato era probabilmente la causa .

Se l'aceto balsamico ha un cattivo odore e ha un sapore di muffa quando lo assaggi, allora questi sono i primi segni che l'aceto non è più commestibile. Nella maggior parte dei casi si può gustare un vero aceto balsamico per almeno 10 anni.

Conservare correttamente l'aceto balsamico
All'aceto balsamico piace un posto in cucina dove non è esposto alla luce diretta del sole e dove la temperatura ambiente è normale. Molti acetai modenesi dicono anche che il vero aceto balsamico tradizionale non va conservato al di sotto dei 10°C. Fondamentalmente, la bottiglia deve essere tenuta chiusa in modo che nessuna mosca dell'aceto o altri animali possano depositarsi sul cibo. Anche con la tradizionale produzione di aceto balsamico, i teli vengono posti sull'apertura della botte in modo che l'aceto balsamico prenda aria, ma nessuna mosca dell'aceto entri nella botte. L'ermeticità non è quindi un must quando si conserva un Aceto Balsamico Traditzionale originale.

Dovresti anche mettere l'aceto lontano dalla frutta, poiché l'aceto evaporante ossida la frutta più rapidamente e quindi la fa rosolare più rapidamente.

Se nel liquido si formano depositi o cristalli più piccoli, questo non è un segno di scarsa qualità o durata di conservazione superata, ma piuttosto il contrario: i piccoli cristalli sono per lo più depositi di fruttosio che si sono cristallizzati e si formano dalla materia sospesa nell'aceto. Indica che il prodotto è un prodotto naturale ed è stato realizzato senza conservanti o additivi. Se il balsamo è ancora così acquoso da poterlo filtrare, puoi versarlo attraverso un filtro da caffè o un colino da tè e rimuovere i depositi.

Per i balsamici a cui sono stati aggiunti degli additivi , è sempre consigliabile conservarli chiusi e far raffreddare in frigorifero dopo l'apertura, poiché questo rende difficile lo sviluppo dei batteri. Di solito gli piace caldo.

Shelf life of crema aceto balsamico
Una crema di aceto balsamico è un condimento mescolato con zucchero e numerosi altri ingredienti. La crema non è composta esclusivamente da aceto balsamico; oltre allo sciroppo di glucosio e all'amido di mais, spesso contiene anche ingredienti ottenuti da limoni, bacche o frutta per dare un sapore all'aceto balsamico della crema.
Una crema di aceto balsamico spesso può essere conservata solo per poche settimane dopo l'apertura, a meno che non abbia una chiusura a valvola a membrana (spremiagrumi) come sai dalle bottiglie di ketchup comprimibili o di salsa barbecue. Questi non lasciano quasi entrare aria nel prodotto e la sostanza nella bottiglia è meno soggetta alla formazione di muffe. In questo caso, una crema balsamica dura anche molto più a lungo se refrigerata rispetto alla data di scadenza. Ecco un esempio di chiusura quasi ermetica di una crema balsamica di Mazetti:

Chiusura crema balsamica
Chiusura - che protegge il contenuto dall'ingresso di aria e quindi prolunga la durata in media di 1 anno rispetto alle bottiglie senza questo tipo di chiusura.

Chiusura crema balsamica senza membrana
Chiusura di una crema balsamica economica senza valvola a membrana.


Altre fonti
sul web in tema di shelf life dell'aceto balsamico: